;

Hardware VPN: Le migliori soluzioni

Le aziende che vogliono integrare delle soluzioni VPN al loro sistema hanno molte opzioni. Oggi sono però sempre meno i dispositivi VPN tradizionali, poiché le soluzioni VPN moderne offrono molto di più del semplice servizio di “rete privata virtuale”. Per questo motivo, esaminiamo le funzionalità hardware VPN nella loro interezza e offriamo le migliori soluzioni hardware.

Quando ha senso usare una soluzione hardware per la VPN?

Se vuoi evitare download di software, configurazioni e installazione complicate, la migliore opzione è fare affidamento su di un semplice sistema Plug and Play, di utilizzo immediato. È qui che entra in gioco Shellfire Box perché questo dispositivo si autoinstalla dopo averlo semplicemente collegato.

Questa sua caratteristica è particolarmente utile alle aziende o ai privati che non vogliono dover dipendere da tecnici che eseguano operazioni di installazione complicate e costose. Elimina inoltre la necessità di scaricare software aggiuntivi, per cui non richiede di fatto nessun passaggio complicato per essere attivato.

Se invece  si dispone di una  competenza tecnica di livello elevato, non si avranno problemi con i router VPN classici o con altri tipi di router che offrono un supporto VPN. Ma questo accade solo se si dispone di una profonda conoscenza tecnica (quella che hanno gli specialisti, per intenderci).

A “VPN Box”, a special type of Plug and Play VPN router, has a particularly convenient setup and allows you to use a VPN connection with any device.

Che tipi di hardware VPN esistono?

Esistono due tipi di router VPN. Nel primo tipo, il Client VPN viene installato direttamente dal fornitore, in modo che siano i dispositivi stessi a stabilire la connessione VPN. Il secondo tipo richiede l’installazione di software aggiuntivo o customizzato. Shellfire Box è già a posto così com’è e ha il Client VPN preinstallato. Il Box è in sostanza in grado di installarsi “da solo”.

Router VPN

In molti dei casi in cui viene utilizzato un router VPN, occorre prima installarlo in un modo piuttosto complicato e anche la messa a punto non è una passeggiata. Persino i tecnici trovano la procedura esasperante.

Spesso  con i router VPN (e nei servizi VPN classici in generale) ci sono inoltre problemi anche di velocità di trasferimento dei dati. Lo scopo della connessione VPN è quello di creare una crittografia avanzata dei dati per aumentare la sicurezza, a sua volta un processo che richiede molta CPU e parecchio tempo. Anche in questo caso, un router VPN classico ha i suoi limiti.

I singoli router VPN sono relativamente complicati ma non tutti hanno le stesse caratteristiche. Alcuni dispongono già di supporto VPN.

  • Router ASUS: Un esempio è il router ASUS, che può essere integrato alla tua rete ed è supportato da quasi tutti i provider. Il costo di acquisto non è alto e non richiede molta manutenzione. Tuttavia, è possibile che il software debba essere adattato (o determinati contenuti, come la Protezione bambini o i firewall, che devono essere integrati e attivati separatamente). A seconda dell’utente queste operazioni potrebbero essere abbastanza complicate.
  • Router gL.iNet: Anche questo router è economico e non è difficile da usare. La connessione Internet viene protetta dal router tramite il tuo WLAN o tramite telefono cellulare (con un cavo o uno stick USB).

VPN Box

Ciò che con un router VPN tradizionale può essere angosciante, è invece facilmente risolto nel Shellfire Box. L’installazione avviene  con un semplice sistema Plug and Play. Basta che i clienti attacchino il Box a una presa, lo colleghino al router e sono a posto.

L’impostazione si fa tramite browser. L’utente seleziona il paese desiderato dove deve trovarsi il server e la connessione VPN avviene in automatico. Tutti i dispositivi collegati alla rete possono poi connettersi in qualsiasi momento alla nuova rete VPN.

  • 1. WLAN: la classica rete domestica, cioé il Wi-Fi originale, rimane in parallelo alla connessione VPN e non viene interrotta. Prendendo come esempio una famiglia, qualcuno potrà decidere di collegarsi alla normale rete Wi-Fi mentre  qualcun’altro potrà contemporaneamente beneficiare della connessione sicura di Shellfire Box.
  • 2. WLAN: La seconda connessione WLAN si aggiunge a quella originaria. L’utente ha perciò fondamentalmente due reti Wi-Fi e può scegliere a quale connettersi col suo dispositivo.

In termini di tempo e processi di trasferimento, Shellfire Box offre una grande quantità di spazio di archiviazione e un processore ad alte prestazioni. Se si decide di utilizzare il servizio “PremiumPlus”, ci si può assicurare una selezione di server più ampia in diversi paesi, senza alcuna limitazione di dati.

Procurati subito Shellfire Box, con 1 anno di VPN PremiumPlus!

L’hardware VPN presentato è sicuro?

Per trasferire dati in modo affidabile e sicuro, si usa la VPN. Paragonata a una normale connessione Internet, questa rete è criptata e i dati possono essere trasmessi con sicurezza assoluta. Anche la privacy del router VPN è assicurata perché anche l’indirizzo IP è anonimo.

Non appena il router stabilisce una connessione, la VPN sicura si autoinstalla. Tutti i dispositivi che possono collegarsi a Internet (come ad esempio un laptop) possono ora essere integrati a una VPN sicura e avvantaggiarsi di una connessione protetta.

Shellfire Box va benissimo per qualsiasi dispositivo ma ancor più per quelli sui quali non può essere installato direttamente il software di una VPN. Se vuoi perciò accedere a film e serie televisive che nel tuo paese non sono disponibili, con un Fire Stick Amazon o con la Apple TV, puoi farlo tramite il router VPN e beneficiare di un alto livello di sicurezza e di anonimato.

Hardware o software VPN:  Cosa è meglio?

Per proteggere la connessione Internet, non c’è bisogno di usare un hardware VPN. Esiste il software VPN e a volte costituisce l’alternativa migliore. In quali casi è però preferibile? Un software VPN pulito in gran parte dei casi è più che sufficiente, specie per i privati che hanno poche esigenze e non hanno grandi competenze tecniche.

Ma quando invece un azienda vuole godere di una maggiore sicurezza operativa e di un processo di crittografia ideale, è auspicabile avvalersi dell’hardware. L’hardware VPN è anche necessario se si vuole navigare passando tramite la VPN con un dispositivo che di default non supporta il Client VPN.

Scopri di più sul Software VPN di Shellfire!

Conclusioni

Ci sono moltissime opzioni VPN per stabilire una connessione Internet sicura. Per l’applicazione più semplice, per esempio per un uso privato occasionale, un normale PC è di solito sufficiente. L’hardware dei computer di oggi è solitamente in grado di supportare i software VPN.

Per un utilizzo professionale e per dispositivi che non supportano le VPN, bisognerebbe invece usare un hardware VPN. In questo caso, esistono versioni di hardware VPN che necessitano di essere installati e configurati e versioni più semplici che si autoinstallano. Il Shellfire Box è un buon esempio di un hardware che si configura e si installa in automatico, dove l’utente non dove fare altro che collegare un cavo. Può anche essere un’alternativa utile al software per i privati, specie se vogliono collegare più dispositivi.

Fonte immagine:  sasha85ru/123RF

3.75/5 (4)

How did you like this post?