;

VPN in Russia: La guida delle guide!

Il libero accesso a Internet è fondamentale e ugualmente importante per qualsiasi popolo. In molti paesi, tuttavia, il libero accesso non è sempre facile perché possono verificarsi blocchi governativi o dovuti alla censura. In una certa misura lo si fa per ragioni di contrasto alla criminalità, ma in parte colpiscono anche siti che denotano atteggiamenti critici nei confronti del governo.

Alla fine chi ci rimette sono i cittadini, che devono convivere col fatto che in Russia Internet non sia esente da censura. Qui di seguito ti diremo cosa puoi fare rispetto a questa situazione, perlomeno da un punto di vista tecnico.

Perché è utile usare una VPN in Russia?

Non tutti quelli che vogliono navigare in Internet liberamente e senza oscuramenti ne hanno la possibilità. In molte nazioni vige la censura, che talvolta non è evidente ma “mascherata” sotto altre forme. In Russia, si basa su chi pubblica cosa su Internet, e anche i normali utenti che non hanno “scopi occulti” di fatto ne soffrono le conseguenze e sono soggetti alle sue regole.

Accedendo alla rete tramite VPN, gli utenti possono superare il problema e navigare in Internet

  • in sicurezza
  • anonimamente
  • senza problemi
  • senza censure

Basterebbe già questo a giustificare l’uso di un server VPN in Russia, che è ciò che fanno molti suoi cittadini (così come avviene in molti altri paesi).

Come funziona la censura online in Russia?

In Cina, ogni cittadino sa che Internet è soggetto a censura. Quelli che vorrebbero arrivare a certi siti, semplicemente non possono accedere alla pagina. In Russia la cosa è un po’ più complicata, perché non è soltanto un firewall a bloccare certe pagine.

In Russia, la questione riguarda piuttosto la libertà di espressione, che da molti anni subisce pesanti limitazioni. Laddove la società russa, le autorità statali o altri organismi dovessero essere criticati, potrebbero scattare blocchi dei siti.

Molti giornali raccontano che lo scopo del governo russo è quello di mettere a tacere ogni critica al suo operato. Già nel 2010 venne pubblicata una “lista nera” nella quale comparivano i portali le cui critiche alle autorità erano ritenute inammissibili, comprese le pagine bloccate. Inizialmente, per attuare questi blocchi le autorità avevano bisogno di una giustificazione di “violazioni penalmente rilevanti”. In seguito, è stato sufficiente criticare il governo perché i cittadini russi venissero bannati non appena cercavano di accedere alla pagina in questione, che è pertanto censurata.

Censura o sicurezza informatica?

Di recente, il parlamento russo ha approvato la “Legge sovrana su Internet”. Così facendo, si è creato un precedente che potrebbe permettere di disconnettere la Russia dal WWW.

Secondo il Roskomnadzor (autorità di controllo di Internet) russo, attraverso questa legge si creano nuove opportunità di intervento sul traffico della rete. I parlamentari che hanno parlato a favore della nuova legge, hanno enfatizzato che era stata pensata unicamente per combattere le minacce alla sicurezza nazionale.

Ma si tratta solo di sicurezza informatica? Probabilmente no, perché già nel 2012 era stata implementata una prima legge che rendeva possibile la censura di Internet. All’epoca si disse che la legge dovesse tutelare i bambini, ma anno dopo anno vennero trovate sempre più ragioni per bloccare un numero crescente di siti.

Perché non limitarsi a usare un Firewall come in Cina?

Parlando di censura in Russia, viene spontaneo chiedersi per quale motivo nel paese non sia stato semplicemente implementato un potente firewall, come in Cina. Anche se va detto che la rete Internet in Russia è molto diversa dalla rete cinese.  Quella cinese funziona con un sistema di filtraggio a tre livelli, mentre in Russia un tempo Internet era relativamente accessibile.

Non è perciò possibile prevedere un firewall simile a quello adottato in Cina. La nuova legge ha così previsto che i provider di servizi Internet installino uno specifico attrezzo, attraverso il quale possono essere controllati. Sostanzialmente, alla fine il piano è quello di creare in Russia un ufficio centrale che possa essere in grado di bloccare singoli siti Web.

Le VPN sono legali o no in Russia?

Ne 2017, il Presidente Putin ha firmato una legge che riguarda le VPN. Ci sono parecchi rapporti secondo i quali i programmi VPN sono ora vietati in Russia. Come spiega l’analista capo dell’Associazione russa per le comunicazioni elettroniche, Karen Kasarjan, la legge di per sé non implica che le VPN siano vietate. Non sarebbe possibile, a suo avviso, unicamente per ragioni tecniche.

Le autorità possono però obbligare operatori o provider VPN a bloccare determinati siti. Anche se, fa notare l’analista, il tipo di struttura di Internet che c’è in Russia rende di fatto“quasi impossibile” costringerli a farlo.

Istruzioni: VPN in Russia con Shellfire

Vuoi navigare in modo anonimo e sicuro in Russia, ad esempio quando sei in vacanza? La scelta migliore è una VPN, perché neanche i blocchi sono più un problema. Navighi in modo anonimo e proteggi le tue attività online.

VPN Shellfire

La prima possibilità è usare il software gratuito di Shellfire. Il nostro software è disponibile per tutte le normali piattaforme, per esempio per il tuo PC o il tuo dispositivo mobile. I link corrispondenti ai vari tipi di versioni software possono essere trovati sulla nostra pagina di download.

Shellfire Box

Preferisci una soluzione hardware (una sorta di router VPN)? Allora Shellfire Box è una buona alternativa perché ti procuri un box attraverso cui puoi connetterti molto facilmente. Una volta che l’hai installato e ti connetti al box, non dovrai più preoccuparti di niente. Puoi collegarlo a qualsiasi dispositivo che vuoi e stabilire una connessione VPN sicura.

Potrai portarti il Box in Russia e usarlo con console, TV stick, o collegarlo al tuo computer. Ci sono tanti vantaggi comprando l’hardware Shellfire.

Segui questo link per ulteriori informazioni sul Shellfire Box!

Conclusioni

La censura in Russia non è pesante come in Cina. Ciononostante, non è facile navigare su Internet sfuggendole, in questo paese. Se vuoi evitare censure e blocchi, allora non puoi fare a meno di usare una soluzione VPN.

Con il Shellfire Box o la soluzione software della sua VPN, puoi navigare con facilità su Internet, in modo anonimo e protetto. Potrai accedere a tutti i social media, fare streaming di quello che vuoi senza preoccuparti del blocco di singoli film o serie su Netflix o su altri servizi. Per te, questo significa tutta la libertà che vuoi su Internet.

Fonte immagine: Andrey Yanevich / 123RF

5/5 (2)

How did you like this post?